Stampa fine art in camera oscura

Fondazione Fotografia – Modena

Stampa fine art in camera oscura: un workshop con Enzo Obiso

Dall’1 al 3 febbraio un corso intensivo per imparare le regole di base e i segreti della stampa tradizionale fotografica con un maestro del bianco e nero.

 

Si terrà a Modena dall’1 al 3 febbraio 2013 il workshop di Stampa fine art in camera oscuracondotto dal fotografo Enzo Obiso, autore di immagini che coniugano espressione artistica e perfezione delle stampe fotografiche.

 

“L’abilità della stampa è l’arte del vedere”: è con queste parole di William M. Ivins che l’artista presenta il workshop di camera oscura. Sin dai primi passi nel mondo della fotografia, Enzo Obiso ha posto al centro della propria ricerca l’impeccabilità della stampa fotografica, sia essa in bianco e nero o a colori, consapevole dell’importanza che essa riveste nella dimensione estetica dell’opera. Osservando le sue immagini, i cui soggetti si ritrovano nei temi classici della fotografia, se ne coglie un forte impatto emotivo, dove l’essenza è anche trasmessa attraverso la puntuale accuratezza della stampa.

 

In sintonia con questo rigoroso approccio, il workshop si propone di trasmettere ai partecipanti un metodo base di stampa fine art, utile a determinare l’aspetto formale di ogni immagine scelta e ottenere quindi la corretta traduzione dei valori tonali del negativo. Il corso affronterà temi di assoluta importanza, partendo dalla presentazione delle caratteristiche tecniche del materiale utilizzato (carte e pellicole in bianco e nero, bagni di sviluppo) sino ai trattamenti conservativi delle stampe fine art. Il workshop prevede, oltre ad un’ampia parte pratica di camera oscura (sviluppo di pellicole, realizzazione di provini, selezione dell’immagine corretta per la stampa finale su carta baritata), anche una sezione dedicata alla ripresa con pellicole fotografiche in bianco e nero.

 

Enzo Obiso (1954) si forma all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino dove approfondisce le tecniche di stampa fine art con Giorgio Avigdor. Inizia la sua carriera di fotografo nel 1974, ponendo sempre al centro del suo percorso artistico l’Uomo, rappresentato attraverso il paesaggio, la città, gli oggetti e il corpo. Realizza mostre personali in gallerie d’arte contemporanea tra le quali Galleria Toselli, Galleria Cardi, Galleria Cà di Frà, Rossi&Rossi Gallery, e per istituzioni pubbliche e fondazioni: GNAM Galleria Nazionale d’Arte Moderna, GAM Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, GCM Galleria Civica di Modena, MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XX secolo di Roma, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Fondazione Italiana per la Fotografia, DARC Direzione Generale per l’Architettura e le Arti Contemporanee, FNAC: Parigi, Lione, Madrid, Bruxelles e Bath Museum UK. Pubblica le sue fotografie in progetti editoriali, libri e cataloghi di mostre. Insegna all’Istituto Europeo di Design di Torino, per il quale è coordinatore del corso triennale di fotografia e del CSP. Dal gennaio 2011 è Direttore di PHOS centro polifunzionale per la fotografia e le arti visive. Vive e lavora a Torino.

 

 

 

Info su costi e iscrizioni

Ufficio Didattica e Formazione

Fondazione Fotografia

Via Giardini 160 | 41124 Modena

T 059 224418

formazione@fondazione-crmo.it

www.fondazionefotografia.it