Mirrors, di Walter Böhm > Trieste

 

Galleria FIAF
“Sala Mostre Fenice” Trieste

Mostra «MIRRORS» di Walter BÖHM
dal 17 gennaio al 16 febbraio 2018

La mostra è una raccolta di immagini sulle forme, le geometrie e i colori riflessi da edifici e strutture dell’ambiente urbano moderno.
Perché “Mirrors”? Cosa ci attrae di un’immagine riflessa? È solo una rappresentazione estetica o c’è qualcos’altro? Al di là del fascino delle geometrie particolarmente marcate ed esaltanti che caratterizzano la fotografia di architettura moderna, osservando attentamente si può vedere qualcosa di più. Le immagini riflesse sembrano “vestire” gli edifici di forme, luci e colori, che cambiano e si deformano appena ci si sposta e si gira attorno ai soggetti, modificando continuamente il loro aspetto, che dipende, sembra strano, da ciò che sta di fronte e li circonda: alberi, cielo, nuvole, altri edifici. Cercando quindi di cogliere l’essenza di questo aspetto, le immagini si concentrano sul particolare, allo scopo di ottenere un equilibrio geometrico e cromatico e al tempo stesso evitare contaminazioni dirette con l’ambiente circostante sull’immagine finale. Interessante anche l’aspetto dinamico-formale della situazione dovuto al fatto che le superfici riflettenti (specchio, vetro, acciaio), non essendo mai perfettamente piane, producono delle immagini più o meno deformate e molto diverse se spostiamo anche di poco il punto di ripresa. Nel percorso espositivo s’incontra anche l’uomo, che compare in alcune immagini da cui traspare un insolito e irreale rapporto tra uomo e contesto urbano.