La terra che cambia. Il paesaggio tra memoria e futuro

IL SIGILLO
La terra che cambia. Il paesaggio tra memoria e futuro
Verranno presentati alla Galleria Samonà i finalisti del concorso fotografico e letterario Il Sigillo, indetto dall’Università Popolare di Padova in occasione dei 110 anni dalla sua fondazione e realizzato in collaborazione con il Gruppo Fotografico Antenore.

13 settembre – 13 ottobre
Padova, Galleria Samonà
Inaugurazione: venerdì 13 settembre, ore 18.00

Sorto per ricordare i 110 anni di fondazione dell’Università Popolare, il concorso “Il Sigillo”, nelle due sezioni, letteraria e fotografica, ha proposto il tema “La terra che cambia” capace di focalizzare negli scritti e nelle immagini, con il trascorrere del tempo, la mutazione che avviene con e attorno a noi.
Il territorio del nostro paese è fortemente antropizzato; non è facile trovare luoghi che non siano stati modificati dall’uomo, e anche le zone che apparentemente sembrano intatte, in realtà hanno subito forti interventi che ne hanno stravolto l’aspetto originario. Anche ai nostri giorni la campagna sta subendo pesanti modificazioni, che spesso mettono a rischio non solo la conservazione del paesaggio, ma anche la sicurezza degli abitanti e le loro identità.
La mostra La terra che cambia. Il paesaggio tra memoria e futuro presenta ora gli esiti delle valutazioni operate dalle due giurie; quella letteraria (prof. Antonia Arslan presidente, prof. Daniela Venturini, dott. Silvia Benetollo membri) e quella fotografica (Prof. Beatrice Autizi presidente, Francesco Danesin, Ferdinando Fasolo membri).
La scelta delle fotografie vincitrici è stata filtrata attraverso i 920 voti/giudizi dati dai lettori de “Il mattino di Padova.”Il tema del concorso era: “La terra che cambia. Il paesaggio tra memoria e futuro”.
Il Concorso è sostenuto da “Il Mattino di Padova”, col Patrocinio del Comune di Padova, della Provincia di Padova, della Regione Veneto e dell’Università degli Studi di Padova.

Questi i nomi dei concorrenti premiati e segnalati:

Sezione fotografica, bianco e nero: Gianpietro Schirato 1° premio; Marco Favaretto 2° premio; Massimo Santinello, 3° premio; segnalati: Antonio Cunico, Marco Dilavanzo. Sezione fotografica, colore: Beppe Bizzotto 1° premio; Marco Dilavanzo 2° premio, Enrico Temporin 3° premio; segnalati: Mauro Chino, Donatella Tormene

Sezione letteraria: Angela Amico con “Il vino migliore del mondo”, 1° premio; Mariagrazia Nemour con “La terra qua dietro”, 2° premio; Chiara Renda con ” Quanto dista Babilonia”, 3° premio. Segnalati: Andrea Cecchinato con “Il paesaggio ritrovato”; Max Granchi con “Una casa grande, come una piazza”; Silvia Benincà con “La vita di prima”; Nico Cervettini, con “La casa rossa”; Francesco Carmignoto con “Afghanistan 1967. Un paese meraviglioso”; Ludovica Mazzuccato con “Quando ero giovane io”.

L’Università Popolare di Padova è un’associazione culturale fondata nel 1903. In occasione dei centodieci anni dalla fondazione, l’Associazione ha indetto la prima edizione del concorso Il Sigillo, per dare spazio a quanti trovano nella passione per la scrittura e per la fotografia un modo per comunicare ed esprimersi. Il Concorso era riservato a racconti inediti scritti in lingua italiana di autori italiani e stranieri, sia affermati che esordienti, e ad opere fotografiche inedite, sia a colori che in bianco e nero.

INFORMAZIONI
Ingresso libero
Orario: Martedì/Venerdì 15.30 – 18.30; Sabato e domenica 10-13/15.30-18.30

Servizio Mostre-Settore Attività Culturali
Tel 049 8204530
biancom@comune.padova.it
http://padovacultura.padovanet.it